Software gestionali per il magazzino, quale scegliere

by admin
gestionale magazzino

Sempre più spesso in azienda si utilizzano appositi software che aiutano a gestire e ottimizzare il lavoro, ci sono molti software gestionali diversi, ma come è possibile individuare i più adatti alle proprie esigenze.

Cos’è un software gestionale?

Iniziamo dalle basi. Con la definizione di software gestionale vengono indicati uno o più programmi che automatizzano (in tutto o in parte) i processi di gestione interni alle aziende. Ci sono software per la contabilità, altri per la gestione del magazzino, software per la produzione, ecc. Ci sono anche soluzioni avanzate che integrano funzionalità differenti, andando a gestire differenti processi, che spesso sono peraltro collegati tra loro.

Cosa si intende per software gestionale open source?

Alcuni gestionali particolarmente apprezzati, sono open source, ma cosa significa esattamente? Alcuni pensano che open source sia sinonimo di software gratuito, ma in realtà non è così. Il software open source, può essere gratuito, ma non è detto lo sia per forza. A caratterizzare questo tipo di software è invece il fatto che il suo sorgente sia aperto e in genere, in base al tipo di licenza con cui viene distribuito, anche liberamente modificabile e ridistribuibile.

Un software con codice sorgente aperto può essere quindi modificato, ampliato e potenziato con maggiore facilità, avrà aggiornamenti più frequenti e potrà di conseguenza senza dubbio adattarsi al meglio alle esigenze delle varie aziende che ne adottano l’uso.

Cosa si intende per software gestionale per il magazzino scalabile?

Ci sono numerosi gestionali magazzino open source, ma come scegliere il migliore? Senza dubbio bisogna partire da un’analisi delle proprie esigenze per capire se lo strumento le soddisfi o meno. Un software gestionale open source scalabile e flessibile, consente di gestire ogni aspetto della propria azienda, tra i più importati c’è il magazzino, ma ci sono soluzioni che permettono una gestione a 360 gradi, ottimizzando così i processi e le risorse, anche economiche.

Un software per la gestione magazzino open source, permette di adempiere a tutti gli obblighi contabili e fiscali e oltre a questo misura le performance aziendali e può generare un report finanziario che faciliti riflessioni su costi e ricavi

Una corretta gestione del magazzino è molto importante per ogni azienda e un buon gestionale riesce a tenere sempre sotto controllo le proprie scorte e a pianificare le forniture ottimizzando gli investimenti. Un software gestionale può avere un impatto rilevante sulla produzione, monitorandone l’avanzamento e verificandone i costi. Tramite l’integrazione di sistemi di movimentazione automatica il gestionale può contribuire a vari aspetti della logistica, dalla citata gestione del magazzino a quella degli acquisti, tenendo sempre sotto controllo le scorte ed evitando eventuali spese poco produttive.

Un CRM (Customer relationship management) integrato permette di seguire in ogni sua parte tutto il processo di vendita e di poter eventualmente accedere alle informazioni dei propri clienti. In fine, bisogna prestare sempre grande attenzione ad aspetti che troppo spesso vengono sottovalutati, ovvero manutenzione e assistenza, che nel caso di una soluzione open source diventano assolutamente strategici. Un software open source è personalizzabile e scalabile e può adattarsi ad ogni esigenza, ma deve essere gestito con competenza per rimanere sempre funzionale.

Una valida scelta se si cerca un software gestionale per magazzino è rappresentata da iDempiere, una suite decisamente robusta, flessibile e veramente dinamica, che si può integrare con ERP-CRM-SCM offrendo una soluzione integrata e molto funzionale per aziende di piccole, medie o grandi dimensioni.

Articoli collegati

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.