Droni automatizzati: ecco il sistema di intelligenza artificiale di Dronus

by admin
drone

I droni, come è noto, sono piccoli velivoli pilotati da terra tramite radiocomando o applicazione remota. Vengono utilizzati in diversi contesti, dalla realizzazione di riprese video di carattere documentaristico o di scatti fotografici, alle ispezioni e controlli in ambienti urbani, industriali o naturali per motivi di sicurezza e monitoraggio del territorio.

Grazie alla tecnologia AI, oggi i droni possono offrire ulteriori prestazioni e raggiungere il massimo livello di autonomia, effettuando attività di controllo e di ispezione senza alcuna necessità di interazione da parte di un pilota. In questi casi, una volta programmato il drone è in grado di muoversi in modalità del tutto indipendente e di svolgere le mansioni desiderate 24 ore su 24.

L’azienda start-up Dronus è la prima ad aver creato un sistema di droni completamente privi di pilota e totalmente automatizzati. Si tratta di NEST® 250 e rappresenta il risultato di diversi anni di ricerca e di sviluppo, ideato con l’intento di rinnovare completamente il mondo dei droni destinati al contesto industriale.

Come funzionano i droni dotati di sistema AI

Come si legge anche sul sito ufficiale dell’azienda, www.dronus.com, NEST® 250 è un progetto AI che permette ai droni di svolgere attività di monitoraggio e sicurezza senza interruzioni e senza alcun intervento remoto da parte di un pilota.

Il NEST® è una base aerea di cui il drone è stato dotato, che gestisce autonomamente tutte le fasi del volo, dal decollo all’atterraggio, oltre alla ricarica della batteria. Il sistema dispone di un applicativo di comando, installabile su pc o su qualsiasi dispositivo mobile, che permette di controllare e gestire da remoto i dati inviati dal drone durante il volo.

La base aerea è leggera e silenziosa, dispone di un’interfaccia remota molto semplice e intuitiva, è facile da installare e resiste bene agli eventi climatici.

È ideale per la navigazione dei droni sia in interno che in esterno, in ambienti industriali così come per controllare ampie zone di territorio. La base gestisce ogni momento del volo, dal decollo fino alla ricarica della batteria, svolgendo inoltre la funzione di stazione di ricarica.

Il secondo componente del sistema NEST® è un drone K250, compatto e molto leggero, silenzioso e per niente invasivo, strutturato in maniera tale da garantire un volo stabile e sicuro.

Il drone comunica con la base, inviando immagini in tempo reale catturate dalle due telecamere di cui è dotato, di cui una a infrarossi per visione notturna. Il dispositivo è in grado di calcolare la propria autonomia e di raggiungere rapidamente la base aerea più vicina per ricaricarsi.

A completare NEST® 250 è il dispositivo di geolocalizzazione sviluppato da Dronus, che consente al velivolo di muoversi senza problemi anche nei punti in cui il segnale gps è assente, così come nei passaggi di dimensioni esigue.

I settori di applicazioni del sistema NEST® 250

I campi di applicazione del sistema NEST® 250 sono molteplici, sia di carattere urbano che industriale. I droni automatizzati possono essere utilizzati per il monitoraggio continuo di strutture industriali, al fine di garantire la massima efficienza e la sicurezza per il personale.

Con i droni è possibile controllare anche strutture industriali situate in località di difficile accesso, proteggendole da eventuali situazioni di spionaggio industriale e dal possibile furto di dati o di apparecchiature.

In città, il sistema dei droni intelligenti permette di effettuare una serie di controlli complessi: monitorare il traffico, verificare il livello di sicurezza per gli abitanti, ispezionare edifici e infrastrutture, gestire le situazioni di emergenza, oltre a diverse altre attività che consentono di rendere un ambiente urbano più vivibile e sicuro.

Il sistema permette anche di gestire le situazioni di emergenza sanitaria, di natura climatica o ambientale, sia a scopo preventivo che per facilitare l’organizzazione di lavori e interventi, con ulteriore vantaggio del contesto urbano, non solo per gli aspetti della sicurezza ma anche per il benessere delle persone.

Articoli collegati

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.