Cosa devi sapere prima di acquistare la cartuccia per la tua stampante

by admin
cartucce per stampanti

Se sei nuovo di questo mondo ti sarai già accorto che le cartucce per stampante non sono tutte uguali. Infatti queste si differenziano per tante variabili, tra cui anche la tipologia di inchiostro che può essere liquido o in polvere. Come capire qual è la cartuccia idonea per la tua stampante? Te lo spieghiamo in questa guida.

Che tipo di stampante usi?

La prima cosa che devi fare è capire se hai una stampante a getto di inchiostro o un modello laser. Normalmente questa differenza è implicita nel modello, ovvero in un numero identificativo con il quale risali velocemente alle cartucce stampanti idonee a quella in tuo possesso.

Quindi la ricerca non è così difficile come potrebbe sembrare. A dire il vero dovresti prestare attenzione al tipo di stampante ancor prima dell’acquisto, valutando con cura se prediligere una ink-jet o una stampante laser.

La prima è un modello che funziona a getto di inchiostro liquido, per cui è idonea a stampare a colori con un maggior dispendio di toner. La seconda, quella laser, stampa molto velocemente attraverso un toner in polvere ed è idonea a chi deve stampare tanti documenti. Già questa prima differenza divide il mondo delle cartucce per stampanti in due grandi tipologie anche se, come vedremo, ci sono ancora altre variabili da prendere in considerazione prima dell’acquisto.

Cartucce originali

Le cartucce originali acquistabili anche online sono quelle più diffuse perché offrono al consumatore la sicurezza del marchio di fabbrica. Per cartuccia originale si intende quella fabbricata e commercializzata dal marchio stesso della stampante per cui non devi avere alcun pensiero sulla compatibilità e la qualità di stampa. Lo svantaggio è che sono anche mediamente più costose e, per questo, il mercato offre due validissime alternative.

Cartucce compatibili

La prima riguarda le cartucce compatibili, ovvero cartucce in tutto e per tutto simili a quelle originali ma con la differenza che sono prodotte da altri marchi. Proprio per questo le cartucce compatibili hanno un costo nettamente inferiore a quelle originali e sono la scelta più popolare tra i consumatori attenti al risparmio. Ovviamente puoi fidarti di queste cartucce perché solo in pochissimi casi generano un momentaneo messaggio di errore sulla stampante ma che, con un veloce reset, può esser risolto in men che non si dica. Sono pratiche, di qualità ed economiche per cui sono sempre di più i consumatori che scelgono le cartucce compatibili.

Cartucce rigenerate

Infine ci sono le cartucce rigenerate che sono ancora più economiche delle compatibili e che possiamo considerare come una ottima soluzione anti-inquinamento. Difatti sono cartucce che vengono “ricondizionate”, ovvero lavate e rimesse a nuovo per essere riutilizzate. In pratica gli esperti di cartucce rigenerate le svuotano, le puliscono e le riempiono nuovamente con dell’inchiostro rendendole pronte all’uso per il consumatore. Non è possibile rigenerare cartucce in casa dato che al loro interno sono presenti elementi chimici pericolosi per la salute e per le superfici domestiche.

Tuttavia acquistandole da rivenditori garantiti potrai risparmiare notevolmente sul costo d’acquisto, facendo anche un favore all’ambiente. Si perché queste cartucce producono meno rifiuti rispetto alle altre due proprio in virtù del fatto che sono riutilizzate. La scelta tra originali, compatibili e rigenerate, dunque, è tutta questione di comodità e scelta di prezzo. Il nostro consiglio è quello di prestare attenzione al rivenditore a cui ti affidi, selezionandolo con attenzione per mantenere sempre in forma la tua stampante.

Vota questo articolo!

Articoli collegati

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.